Percorso: Home - I Servizi - Il Personale

 

Il Personale della Casa albergo, il modello organizzativo di lavoro ed il comportamento.
Il team di lavoro è composto da personale qualificato, regolarmente contrattualizzato,  costantemente aggiornato per rispondere con la massima professionalità ai bisogni degli ospiti di Villa Garofalo.
La salute della persona anziana viene dal personale considerata in modo globale, tenuto conto delle condizioni d’ingresso,  degli aspetti fisici, mentali, sociali ed ambientali, operando con professionalità e calore umano per contribuire a garantirne il benessere psico-fisico.
Tutto il personale che lavora in Villa Garofalo è in possesso del titolo di studio richiesto dal profilo professionale previsto dal Sistema regionale delle “professioni sociali”.
All’interno della struttura vengono organizzati corsi di formazione obbligatori per il personale allo scopo di migliorarne le conoscenze,le abilità, gli atteggiamenti e i comportamenti.
L’organigramma del personale in servizio è costituito da:
•    coordinatore dei servizi – psicologo: n.1 unità
•    personale qualificato, area operatori socioassistenziali – sociosanitari-animatori sociali : n. 15 unità
•    area servizi alberghieri ed ausiliari: n.3 unità.
Nella sala di fronte all’ufficio di Direzione, è esposto l’organigramma del personale, con i nominativi delle persone e le loro qualifiche. Ogni operatore  indossa  il proprio cartellino di individuazione recante  nome  e qualifica.
In base alle condizioni personali di autonomia e/o semi-autonomia, gli ospiti sono supportati e/o assistiti 24 ore su 24 dal personale qualificato “Operatore socioassistenziale – O.S.A.” e “Operatore sociosanitario – O.S.S. ”in ogni pratica della vita quotidiana legata alla cura e all’igiene personale e del proprio spazio, alla vestizione, con gestione della continenza, operazioni di supporto per l’alzata/messa a letto e deambulazione assistita.
Il personale è inoltre preposto, secondo la prescrizione di cure/terapie del medico curante, allo svolgimento di prestazioni sanitarie “di base”, come la preparazione e la somministrazione di terapia orale, esecuzione di terapia intramuscolare, sottocutanea e insulinica, effettuazione di medicazioni semplici, rilevamento dei parametri vitali(pressione, temperatura).
Il modello organizzativo del personale si basa sui seguenti criteri di lavoro:
•    Il lavoro per progetto individuale: si tratta di una modalità operativa che vede l’organizzazione impegnata nella individuazione di obiettivi di salute e benessere per gli ospiti e nella successiva valutazione dei risultati raggiunti

 


•    La valutazione multidimensionale: è la modalità adottata per l’ammissione dell’anziano  e per la predisposizione di adeguato piano individuale di intervento/assistenza, all’ingresso e durante la relativa permanenza, per accertare la condizione fisica, psicologica, relazionale e il livello di autonomia dell’anziano, al fine di personalizzare al meglio  interventi e prestazioni di servizio;
•    Il lavoro d’équipe: la modalità operativa a livello di sede e di nucleo è il lavoro d’équipe che si realizza a vari e diversi livelli: nella Unità Operativa Interna(psicologo e assistente sociale con eventuale apporto del medico curante), nelle riunioni di nucleo e/o di coordinamento generale, nei programmi di intervento mirato, ecc.
Le diverse figure professionali agiscono secondo gli impegni definiti nel lavoro d’équipe che utilizza scale di valutazione validate dalla Regione Campania per l’osservazione di bisogni, ovvero di strumenti anche sperimentali di valutazione.